Confronto con materiali

Confronto con materiali

Le leghe di zinco pressocolate sono competitive rispetto a numerosi altri materiali nella produzione di componenti di grandi serie e molti sono i vantaggi che le hanno portate a sostituire particolari in materiali quali alluminio, ottone, assemblati in lamiera di acciaio stampata, magnesio e plastica.

 

Pressofuzione Zama vs Pressofusione Alluminio

• Miglior precisione
• Angoli di spoglia inferiori
• Spessori di parete più sottili all’occorrenza
• Vita dello stampo più elevata
• Minori costi di fusione (dovuti alla fusione in camera calda delle leghe di zinco)
• Maggiori possibilità di finitura
• Resistenza a trazione ed allungamento superiori
• Migliore lavorabilità meccanica
• Assenza di scintillamento (adatta in ambienti in cui si hanno atmosfere a rischio di esplosione)

La maggior parte delle leghe di alluminio da pressofusione è ottenuta a partire dagli scarti e il loro costo per unità di volume è inferiore rispetto alle leghe di zinco; per contro possono essere pressocolate solo con un processo a camera fredda che è meno produttivo di un processo a camera calda utilizzato per pressocolare le leghe di zinco. Quindi, spesso, il costo di un particolare pressofuso in zinco è inferiore rispetto ad uno in alluminio. Con le leghe di zinco è inoltre possibile fondere dei componenti finiti evitando lavorazioni meccaniche successive e la vita delle attrezzature è molto più elevata. Per questo il prezzo dei componenti pressofusi in leghe di zinco è altamente competitivo. Inoltre sui componenti in zama è possibile applicare qualsiasi tipo di finitura (a parte lo smalto vetroso), mentre i pressocolati in alluminio sono ostili alla deposizione galvanica.

 

Pressofusione Zama vs Lavorazione Ottone

• Costi della materia prima inferiore
• Tolleranze ottenibili equivalenti o più ridotte
• Costi di processo inferiori, anche per forme semplici da tornire
• Sfrido di processo inferiore

L’ottone dà una notevole libertà nell’esecuzione delle lavorazioni su barre grezze e costi di processo altamente ridotti. Anche in questo caso, però, i costi di processo derivanti dalla pressofusione di leghe di zinco per lo stesso particolare sono di solito (se non sempre) inferiori e il costo della materia prima è decisamente inferiore. Per questi motivi gli alti costi per le attrezzature possono risultare convenienti anche su un numero ridotto di particolari.

 

Pressofusione Zama vs Assemblati in Lamiera di Acciaio Stampata

• Costi di attrezzatura inferiori
• Costi di processo inferiori
• Migliore libertà di progettazione

I pezzi in acciaio hanno una rigidezza e resistenza molto elevate in rapporto al costo ed anche rispetto ai presso colati in zama; per contro la libertà di progettazione è limitata in quanto le forme più complesse possono essere ottenuto solo assemblando più parti. La pressofusione di leghe di zinco permette invece la progettazione di un particolare con i i diversi pezzi già assemblati ed è prorprio questa caratteristica che permette alla pressofusione della zama di competere con l’acciaio assemblato. Altro fattore favorevole alla pressofusione di leghe di zinco riguarda i costi di processo e di attrezzatura inferiore.

 

Pressofusione Zama vs Pressofusione Magnesio

• Costi di processo inferiori
• Resistenza a trazione e allungamento superiori
• Miglior resistenza alla corrosione
• Angoli di spoglia inferiori
• Vita dell’attrezzatura maggiore
• Rigidezza superiore
• Assenza di scintillamento (adatta in ambienti in cui si hanno atmosfere a rischio di esplosione)
• Maggiori opzioni di finitura

Le proprietà della zama pressocolata sono superiori a quelle del magnesio sotto quasi tutti i punti di vista, a parte il peso, motivo per cui si tende a scegliere il magnesio solo quando la massa è un fattore decisivo.

 

Pressofusione Zama vs Stampaggio ad Iniezione di Plastica

• Costi di processo inferiori per componenti più sottili
• Proprietà più consistenti
• Conducibilità elettrica
• Rigidezza enormemente superiore
• Conducibilità termica molto superiore
• Schermatura EMI

Lo stampaggio ad iniezione della plastica è il processo produttivo utilizzato più comunemente per le forme complesse soggette a bassi carichi di servizio. Il problema maggiore nel porre i pezzi stampati in plastica a sforzo è il loro modulo elastico relativamente basso. Aumentando però la sezione di parete di un pezzo in plastica si aumenta anche il tempo di stampaggio e , di conseguenza, i costi di processo. Più è necessaria la rigidezza più risulta competitivo un particolare pressofuso in zama.

 

Share by: